Un incidente che deve essere costato molto caro ai protagonisti: sul circuito di Monza, come si può vedere nel video che vi mostriamo, le protagoniste in negativo sono state una Porsche 911 GT2 RS serie 991 e una Pagani Huayra. Lo scenario dello scontro è un mietitore illustre: la prima variante della pista di Monza porta con sé la difficoltà dell’arrivare alla curva dopo un lungo rettilineo su cui si toccano anche i 300 km/h. La frenata è dura, e capita spesso di non riuscire a completare la prima destra in maniera pulita.

CHI PAGA I DANNI?

La Pagani Huayra, nel momento in cui stava percorrendo proprio la variante, si è vista piombare addosso a tutta velocità la Porsche, che probabilmente sarebbe comunque finita fuori dal tracciato perché non aveva fatto in tempo a frenare. Auto rovinate, per la 911 la fiancata sinistra è danneggiata, mentre la Pagani dovrà rifare tutto il lato destro. Il salatissimo conto sarà coperto dalle compagnie assicurative, per via del fatto che questo tipo di prove libere su pista sono considerate circolazione stradale, non attività sportiva: come in una collisione su strada, quindi, ci pensa l’assicurazione. Fosse stata una circostanza sportiva, invece, sarebbero stati i proprietari delle auto a dover provvedere al conto. E ci viene da supporre che avrebbero fatto molta più attenzione nel toccare il freno prima della curva.