La pista di Fiorano, nei giorni scorsi, ha ospitato un pilota d’eccezione: Mick Schumacher, figlio di Michael, si è esibito sul tracciato modenese al volante della Ferrari F8 Tributo.

EMOZIONI IN PISTA

L’erede del sette volte campione del mondo di Formula 1 (cinque titoli piloti conquistati con la Scuderia di Maranello), membro della Ferrari Academy e piazzatosi 12° nell’ultimo mondiale di Formula 2, si è detto felicissimo di aver testato la berlinetta rossa, la vettura con il V8 Ferrari più potente di sempre.

Ferrari 488 Pista esalta Nico Rosberg: il video

Ne ha soprattutto elogiato la maneggevolezza di guida, paragonandola addirittura alle monoposto F1 per quanto riguarda l’equilibrio tra le varia componenti.

V8 DA AMARE

È difficile che Ferrari F8 Tributo possa deludere in pista. La supercar infatti è spinta dal V8 più performante della storia di Maranello: TwinTurbo 3.9, 710 CV per 770 Nm di coppia, 340 km/h di massima e 0-100 in meno di 3 secondi.

I RECORD DI FIORANO

Ottima performance, quindi. F8 Tributo, prima della guida di Schumi, aveva realizzato il tempo di 1:22.50 a Fiorano, mezzo secondo più veloce della 488 GTB e un decimo di secondo più lenta della F12berlinetta. La Ferrari di serie ad aver girato più velocemente in autodromo rimane comunque la SF90 Stradale, con 1:19.00.