Prima la wagon della berlina. Due varianti di ibrido plug-in, due soluzioni mild-hybrid, tre a gasolio e una a metano. Nuova Skoda Octavia si avvicina al debutto dell’11 novembre rivelando caratteristiche e offerta della quarta generazione, che sarà un po’ più spaziosa a bordo e molto più tecnologica. Sarà diversa nel design, rinnovato come già hanno raccontato i muletti di sviluppo.

Della precedente generazione resta l’ossatura della scocca MQB, sebbene sia evoluta e offra un paio di centimetri in più in lunghezza e larghezza. È sulla gamma di motorizzazioni che si sviluppa una proposta coperta su ogni fronte e derivata da quanto annunciato da Volkswagen Golf 8.

IL MILD-HYBRID CON IL DSG 7

Si inizia dai TSI benzina, 1.0 e 1.5 litri, tre cilindri il primo quattro il secondo. I livelli di potenza disponibili saranno il 110 e il 150 cavalli, declinati nella proposta mild-hybrid se abbinati al cambio DSG 7 marce, anziché il manuale 6 marce di serie. Con il doppia frizione arriva lo starter-generatore a cinghia, alimentato da un batteria agli ioni di litio e 48 volt di tensione.

Leggi anche: Nuova Octavia anticipa il design

È il contributo alla riduzione dei consumi, grazie al coasting a motore spento, al recupero d’energia nelle fasi di rallentamento, ma anche di una spinta supplementare, mediante cinghia sul motore, nelle fasi di ripartenza. Un mild-hybrid al quale si affiancherà l’elettrificazione di Skoda Octavia plug-in hybrid, in arrivo nel 2020 e proposta con due livelli di potenza: 204 e 245 cavalli, al pari di Golf 8 con una componente termica da 1.4 litri TSI.

G-TEC ALTERNATIVA INTELLIGENTE A METANO

Il lato green della media di casa Skoda proseguirà nella versione G-TEC, il turbo a metano che passa al nuovo motore 1.5 da 130 cv. Il capitolo diesel vede il 2 litri TDI declinato in tre livelli di potenza, tutti con duplice iniezione di additivo AdBlue, il Twin Dosing in grado di abbattere dell’80% gli Nox. Nuova Octavia 2020 TDI sarà da 115, 150 o 200 cavalli, due o quattro ruote motrici.

Leggi anche: Nuova Golf, ottava generazione digitale

Ultima motorizzazione annunciata, il 2.0 TSI, benzina sportiveggiante con 190 cavalli, cambio DSG 7 marce e trazione integrale di serie. Andrà ben al di sopra di questo valore di potenza la prossima generazione di Octavia RS, il cui lancio avverrà nel corso del 2020, orizzonte programmato anche per Octavia Scout.

INTERNI, COMFORT E TECNOLOGIA PAROLE D'ORDINE

Il rinnovamento è sostanziale anche nell’impostazione degli interni. Per il design su linee orizzontali, per la tecnologia e per il comfort. Anzitutto, salgono a bordo sedili ergonomici, completi di funzione massaggio, riscaldamento e ventilazione. Il Climatronic touch a tre zone fa parte della lista degli optional, come lo sviluppo dell’infotainment e strumentazione su due schermi da 10 pollici ciascuno. Multimedialità dotata di streaming audio e TV, connessione con lo smartphone senza fili, duplice presa USB-C.

Nel percorso di sviluppo del modello è apparso un design di volante due razze, di impronta classica, elegante. Skoda conferma il particolare, sarà anche multifunzione, con 14 comandi integrati.

Arricchire la dotazione della nuova Octavia è un optare per l’head up display, per i fari full led del tipo a matrice (con gestione del singolo elemento led attraverso la telecamera frontale, per abbinare massima luminosità e anti-accecamento degli altri guidatori), i sedili sportivi con tessuto traspirante ThermoFlux.

I LITRI IN PIÙ NEL BAGAGLIAIO

L’abitacolo offrirà maggior spazio per le ginocchia di chi siede dietro e un bagagliaio 30 litri più capiente su Skoda Octavia wagon (640 litri) e 10 litri in più su Skoda Octavia berlina (600 lt), il tutto con dimensioni esterne 22 mm più ampie in lunghezza (4,69 metri complessivi) e 15 mm aggiuntivi in larghezza (1,83 metri). Passo confermato a 2,69 metri.

Infine, della dotazione di ADAS, Skoda anticipa la presenza del Collision Avoidance Assist, a supporto delle manovre di scarto di un ostacolo – il volante “suggerisce” la correzione da attuare – e l’Exit Warning, un avviso sull’arrivo di ciclisti o altri veicoli prima di scendere dall’auto e aprire la portiera.