FCA e PSA avrebbero iniziato dei colloqui per discutere di una eventuale alleanza tra i due Gruppi.

È il Wall Street Journal che riporta la notizia, citando fonti interne, secondo le quali sono iniziate le trattative per trovare la formula di matrimonio giusta e, sul piatto, c’è anche l’opzione di una fusione.

Ne nascerebbe un super gruppo, del valore di 45 miliardi di euro, che avrebbe in Carlos Tavares il CEO e John Elkann il presidente.

Secondo quanto riporta la testata americana, al momento non ci sono garanzie di accordo finale, la situazione può evolversi in tutte le direzioni da un momento all’altro.

Si potrebbe commentare che “certi amori fanno giri immensi e poi ritornano”, perché sono circolate già in passato voci di un interesse di PSA nei confronti della Casa italoamericana. Interesse che, a quanto pare, non è mai calato.

La svolta potrebbe essere clamorosa, perché arriva mesi dopo il tentativo di accordo tra Mike Manley e Renault non andò in porto, causa della mancanza del pieno sostegno del governo francese e la netta opposizione di Nissan.

FCA ha sempre tenuto la porta aperta a Sénard, nella speranza di riaprire il dialogo, ma, a quanto pare, l’ipotesi PSA è arrivata a ribaltare le carte in tavola. 

In seguito alla diffusione della notizia, da parte di PSA è arrivato solo un "no comment" come risposta.