Il 4 aprile 2020 la Formula E tornerà a Roma, e il Circus elettrico ha già iniziato un’opera di potatura sui 180 alberi di Viale Europa, nel cuore dell’EUR, il quartiere capitolino che diventerà tra qualche mese il cuore  esoprattutto il circuito dell'ePrix di Roma.

Formula E 2020: Scopri aggiornamenti, classifiche e calendario, dopo l'ePrix di Riad

MESSA IN SICUREZZA

L’intervento è già scattato lunedì 25 novembre, e durerà fino a venerdì 29 novembre. Obiettivo: ridurre i rami laterali e l’altezza delle piante, in modo da aumentare il fattore sicurezza per piloti e spettatori.

Formula E aveva comunque già iniziato lo scorso aprile nel lavoro di “manutenzione” del circuito dell’EUR, donando al Ministero di Grazia e Giustizia 15 decespugliatori per la cura del verde pubblico ad opera dei detenuti che, grazie al protocollo sottoscritto con Roma Capitale, si dedicano alla manutenzione delle aree verdi comunali e intervenendo sui 180 alberi presenti, che beneficiato dei lavori di rimonda, ovvero di potature dei rami più bassi. 

Inoltre, le strade coinvolte nella gara erano già state asfaltate e continueranno ad esserlo nei prossimi mesi in vista dell’ePrix della Capitale del 2020, così come era stato già riqualificato il sottopasso di viale America con uscita su via Cristoforo Colombo, l'ampia zona che coinvolge il sito dell’EUR, che da tempo si trovava in stato di decadenza.

“È parte essenziale del nostro DNA lasciare una traccia positiva in ognuna delle città protagonista delle corse, attraverso iniziative dedicate alla sensibilizzazione delle comunità sui temi fondamentali della sostenibilità e alla cura degli spazi pubblici”, ha dichiarato Renato Bisignani, direttore comunicazione Formula E.