A Woking, dai rendering di McLaren Senna LM si è passati a una fase avanzata, indizio buono per anticipare un esordio nel 2020.

Un muletto su strada, rigorosamente in tinta Papaya Orange - colore "sociale" McLaren - peraltro del tutto privo di mascherature, conferma le soluzioni annunciate dalle ricostruzioni grafiche. Sarà una limited edition con il dna di McLaren Senna GTR (nella foto d'apertura), adattato per l’impiego su strada.

Leggi anche: Il test di McLaren Senna in pista: esaltante e inarrivabile

Manca l’ufficialità sulla tecnica alla base del progetto, con i rumours che vorrebbero una potenza di 825 cavalli (25 più della Senna base).

Della Senna, la specifica LM riprende l’aerodinamica dell’avantreno e in coda, tra splitter - meno elaborato della versione utilizzata sulla GTR – e ala posteriore, priva delle paratie laterali raccordate all’estrattore. 

La serie speciale verrà sviluppata da McLaren MSO e si caratterizzerà per cerchi d’ispirazione McLaren F1 LM, 5 razze (in magnesio, come l'antenata?), per la configurazione delle portiere alleggerita e priva delle vetrature laterali e sul tetto.

Nei prossimi mesi si scopriranno altre soluzioni e si avrà o meno la conferma circa le quote differenziate, condivise con la GTR, come l'incremento della larghezza delle carreggiate.