Si dovrà attendere il Motor Show di Ginevra, a marzo 2020, per ammirare in anteprima assoluta il primo modello di Nissan GT-R50 by Italdesign. In Giappone, però, la vettura sarà esposta dall’8 dicembre al NISMO Festival, Paese in cui è già acquistabile tramite SCI Co. Ltd., filiale di VT Holdings.

Da concept a limited edition

Il prototipo dell’auto ha debuttato a giugno 2018. Sono poi seguite molte richieste da parte dei clienti, fino alla decisione di produrre soli 50 esemplari. Chi ha già deciso di acquistare la Nissan GT-R50 by Italdesign sta definendo dettagli e specifiche, per ottenere modelli da veri collezionisti. Le prime consegne avverranno a fine 2020. I nostri clienti hanno apprezzato il contributo fornito da Italdesign, che vanta una lunga tradizione in vetture estremamente esclusive, ad alte prestazioni e personalizzate”, ha dichiarato Bob Laishley, direttore del programma globale di auto sportive presso Nissan. “La loro esperienza con la GT-R50 è stata incredibile e posso assicurare che ogni vettura sarà sicuramente un capolavoro unico”.

Lego Speed Champions Nissan GT-R NISMO

Caratteristiche

Nissan GT-R50 by Italdesign, nata dalla partnership tra la Casa nipponica e Italdesign, azienda che da molto tempo opera nel settore della mobilità (Design, Ingegneria, Produzione e Nuove Soluzioni le aree di competenza), è spinta da un motore (assemblato a mano) da 3,8 litri twin-turbo V6 NISMO e 720CV di potenza. Due compleanni da festeggiare si nascondono dietro la realizzazione di questa vettura: 50 anni di Nissan GT-R e 50 anni di Italdesign. I designer sognano di realizzare l’opera a partire da una tela bianca, ma GT-R ha già alle spalle una storia audace, un cuore alimentato da NISMO e un’anima che rispecchia 50 anni di sogni di ingegneri, designer, artigiani, sviluppatori e piloti”, ha affermato Alfonso Albaisa, Senior Vice President Global Design Nissan. “I migliori designer provenienti dal Giappone e dall'Italia, insieme all'aiuto dei nostri centri di studio in California e Londra, dipingono sulla tela migliore che si possa desiderare!”.

Nuova Nissan GT-R, l'ibrido non convince