McLaren Senna senza dubbio rappresenta uno degli zenit attuali delle hypercar. Indovinato il nome, tributo a uno dei piloti più bravi ed amati della storia della Formula Uno, abbinato a un’efficienza in pista eccezionale.

Auto straordinaria, nel senso letterale, più fuori dall’ordinario di qualsiasi altra probabilmente, bruciata in tutti i 500 esemplari della produzione.

Ambitissimi dai collezionisti, che a questo punti convergeranno sulla concessionaria McLaren di Beverly Hills in California, che ha annunciato tre pezzi nuovi. Chiamati McLaren Senna XP. 

Si tratta di un ordine anch’esso fuori dall’ordinario. Sono chiamati XP gli esemplari delle McLaren realizzati prima della produzione di serie: utilizzati per i test.

Originalissime verrebbe da aggiungere o delle “refurbished” d’eccezione. Passate sotto le mani della divisione MSO (McLaren Special Operations), che ha creato tre pezzi specialissimi, legati ad episodi storici della carriera di Ayrton Senna.

McLaren Senna: la dedica ad Ayrton e la grinta al volante del nipote Bruno

Ovvero Home Victory, dedicata al trionfo di Ayrton nel GP di casa, in Brasile nel 1991, ovviamente corredato di livrea nazionale (ma non dite carioca, Senna era “paulista”, nato a San Paolo).

Master of Monaco, perché il brasiliano è stato il re di Monte Carlo, con sei vittorie e cinque pole position: insuperabile di nome e di fatto. Ovviamente i colori sono il bianco e il rosso.

E infine Lap of Gods, il ricordo del GP d’Europa del 1993, con la Union Jack inglese. A Donington sul bagnato il campione al primo giro passò dal quinto al primo posto, in una tornata rimasta storica nel motorsport.

Le tre vetture sono in vendita a circa 1,5 milioni di dollari. Personalizzate nei colori anche negli interni, con speciali interni in fibra di carbonio. 

Il motore 4 litri  da 800 cavalli, unito al telaio telaio Monocage III regala prestazioni eccezionali. Accelerazione: 0-300 km/h in 17,5 secondi. 0-200km/h in 6,8 secondi. 0-100km/h in 2,8 secondi. Velocità massima di 340km/h. Frenata: da 200 km/h in 100 metri e da 100 km/h in 29,5.