A chiusura di un 2019 senza precedenti in termini di vendite, fatturato e redditività, Lamborghini ha effettuato anche per questo Natale il Christmas Drive: dieci modelli delle gamme Huracán, Aventador e Urus partiti dalla sede di Sant’Agata Bolognese con destinazione Alto Adige.

SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE

Una spedizione che ha permesso di scoprire le realtà italiane che supportano concretamente la tematica della sostenibilità ambientale. A partire dalla stessa Lamborghini e la sede di Sant’Agata, dal 2015 CO2 neutrale, fino proprio all’Alto Adige, tra le regioni d’Italia più attive per quanto riguarda il rispetto dell’ambiente.

Leggi anche: Antonio Ghini racconta la storia Lamborghini

Le supercar e il SUV targati “Lambo” hanno così percorso i suggestivi paesaggi altoatesini, con in testa un esemplare di Huracán EVO, vera e propria regina delle Dolomiti, fino ad arrivare ai 2275 mt innevati di Plan de Corones.

I NUMERI DI UN TRIONFO

Il Christmas Drive conclude un 2019 storico per Lamborghini. Innanzitutto nelle vendite: la Casa del Toro infatti, quest’anno, ha consegnato ben 8mila unità, molte di più delle 5750 del 2018. Un aumento esponenziale dovuto in larga parte a Urus, ma anche, più in generale, a Huracán.

Leggi anche: Lamborghini Avventura, le Huracan EVO sfilano al Circolo polare artico: FOTO

Una crescita del fatturato che ha accompagnato quella dei social. Basti pensare alla pagina Instagram del Marchio, che è passata da qualche milione a addirittura 24,3 milioni di followers, solo una parte degli oltre 38 milioni di utenti attivi della fanbase Lamborghini. Che ha raccolto successi anche nello sport. La Casa del Toro è infatti l’unica ad aver conseguito, nel 2018 e nel 2019, la vittoria sia alla 24 Ore di Daytona che alla 12 Ore di Sebring. Insomma, a Sant’Agata Bolognese sarà veramente un Buon Natale.