Il nuovo anno si apre in maniera positiva per il primo car sharing Full Hybrid di Toyota, attivo a Venezia. I numeri parlano di circa tremila iscritti abilitati al servizio e i 420mila chilometri percorsi (di cui addirittura la metà quantificati in modalità solo elettrica). Insomma, l’iniziativa Yukõ with Toyota sta crescendo.

Focus sui dati

Crescita, quella dell’iniziativa, evidenziata dal raggiungimento dei 12.800 noleggi nel primo anno e mezzo (il servizio è stato lanciato il 1° giugno 2018), con un aumento del 50% solo negli ultimi sei mesi. A questi dati si aggiunge che l’82% dell’utilizzo del car sharing è avvenuto in modalità Station based (Yukõ One) e il 18% in quella Free floating (Yukõ Way).

Mobilità auto, gli italiani pronti a ridurne l'uso nel 2020

Benefici per l’ambiente

Se da una parte la crescita del servizio descrive perfettamente il più grande disegno di sviluppo dei noleggi auto nel mercato a quattro ruote, dall’altra non si può che sottolineare il vantaggio per l’ambiente. Dal lancio del servizio, confrontando con l’utilizzo di un veicolo analogo con una motorizzazione tradizionale, sono state risparmiate 16 tonnellate di CO2. Numeri importanti che sono accompagnati dalla riduzione di emissione di ossidi di azoto (NOx) di più del 90% rispetto ai limiti indicati dalla normativa attuale.

Cagliari, l'aeroporto apre al car sharing ecosostenibile

Gamma di veicoli

Crescita del servizio, benefici per l’ambiente e gamma di veicoli che si ampia. “Il car sharing Full Hybrid Yukõ, nato per offrire un piacere di guida e un comfort senza precedenti – dichiarano da Toyota – ma pur sempre rispettando l’ambiente, permette con un solo click di avere a disposizione tutto l’anno l’intera flotta Toyota e Lexus Yukõ e di poter circolare liberamente nella Ztl e nelle corsie preferenziali, permettendo di sostare gratuitamente nei parcheggi con le strisce blu”. Dal 15 novembre 2019, infatti, è entrato a far parte della famiglia Yukõ with Toyota anche il crossover compatto Lexus UX Hybrid (3,5 euro all’ora + 0,70 euro/km o una tariffa giornaliera di 60 euro + 0,35 euro/km), arricchendo il servizio della modalità Yukõ Premium, e andando ad affiancare le Yaris Hybrid già presenti.

Smart EQ, il car sharing sbarca in Costa Smeralda