Il Gruppo Renault celebra un 2019 eccezionale, il migliore di sempre. Arrivando a una quota del 10,4% del mercato, con i Marchi Renault, Dacia e Alpine, record assoluto con quasi 200.000 vetture (198.011) vendute. ù

Le 10 auto più vendute del 2019

Un successo che celebra una strategia vincente, a tuto tondo. Il Gruppo è quarto assoluto nel mercato delle vetture, secondo per le auto elettriche e terzo nei veicoli commerciali. L’Italia è decisamente un giardino felice.

La crescita complessiva è del 5,6%, ben più del mercato. Frena la Casa madre Renault, -7,4% nelle vendite, -0,5% nella quota (6,2%), ma, come vedremo, il rallentamento è dovuto alla transizione. Bene Clio, in attesa della nuova generazione, comunque la segmento B più venduta in Italia. Ok anche Captur, con 32.000 pezzi e in ascesa Kadjar. L’elettrico, nel suo piccolo, corre, con un +112% e Zoe rappresenta il 20% dell’intero mercato, dominando col 90% la quota del car sharing.

Dacia superstar

Il treno in corsa, che pare inarrestabile, è quello di Dacia, al record assoluto. Con 88.514 auto vendute, una crescita del 33,4% sul mercato, arrivando a una quota del 4,2% (+1%). Ormai è riconosciuta come sintesi virtuosa di ottimo rapporto qualità/prezzo, design e abitabilità.

Duster è stata l’auto straniera più venduta in Italia con 43.701 pezzi: prima anche a GPL. Benissimo anche Sandero (+20%) con 35.340 vetture consegnate. Nel complesso Dacia è stato il 9° Marchio sul mercato. Numeri da super nicchia per Alpine, 118 vetture vendute, ma la dirigenza s’è dichiarata soddisfatta del ritorno di immagine. 

E per il 2020 le prospettive sono in progressione, nei punti di forza e in quelli di transizione. Attese a grandi performance le nuove generazioni del Segmento B, Clio, Capure e Zoe, con una proposta di powertrain senza pari in quelle che una volta si chiamavano utilitarie.

Sei motorizzazioni: benzina, Diesel, GPL, ibrido, ibrido plug-in e elettrico. Dacia spingerà col 1.0 turbo a GPL e sono in programma nuovi servizi per i clienti sempre più digitalizzati, tra i quali app durante e la vendita e soprattutto la post vendita. In Italia il Gruppo corre benissimo anche da solo, la fusione sfiorata con FCA, ricordata recentemente dall’ex grande boss Ghosn, non genera nostalgie.