Raddoppia l’offerta in casa Evora, con un’alternativa alla Sport più economica e “versatile”. Lotus Evora GT410 introduce, di serie, dotazioni finora parte dell'elenco di optional.

E se la GT410 Sport resta il riferimento per una sportività Lotus di alto profilo, dalla maggiore attenzione al lato granturismo se confrontata con Elise o Exige, i contenuti offerti su GT410 tradiscono chiaramente la voglia di ritagliare un prodotto che sia utilizzabile con ancora minori “sacrifici” nella quotidianità.

Comfort (ir)rinunciabili

Per molte altre sportive farebbe strano sentire di una dotazione arricchita dell’infotainment con Apple CarPlay e Android Auto, nonché la radio DAB. In casa Lotus si tratta di dotazioni relegate tra gli optional, rei di appesantire inutilmente l’auto.

L’aria condizionata, i sedili Sparco, l'impiego di maggior materiale fonoassorbente, addirittura la retrocamera (!) rientrano tutti nella dotazione standard di GT410. Manovre in retromarcia rese decisamente agevoli nel passaggio dall’elemento in carbonio, a lamelle, dalla visuale pressoché azzerata, a un vero lunotto in vetro, accompagnato da uno spoiler meno accentuato nel profilo.

Assetto, avanti le gomme 4 stagioni

Immaginare l’utilizzo di una Evora GT410 12 mesi l’anno è possibile, così Lotus calza delle gomme 4 stagioni come le Michelin Pilot Sport 4S, sacrificando parte della performance assoluta e intervenendo anche sulla taratura degli ammortizzatori. Rivestimenti in pelle estesi alle portiere, nuovi vani portaoggetti fanno parte della proposta GT410, sul mercato europeo offerta a 99.900 euro (prezzo in Germania) e un risparmio di 11.000 euro rispetto alla GT410 Sport.

Nasce il Lotus Club Roma