Sarà l’ammiraglia che introdurrà l’assistenza alla guida di Livello 3. Sarà proposta in una veste ibrida plug-in attesa con 100 km di autonomia. Questo e altro sarà nuova Mercedes Classe S. Una generazione che cambierà in modo evidente rispetto al modello oggi su strada.

Anzitutto si andrà a semplificare l’offerta, superando le versioni cabriolet e coupé, secondo rumors consolidati nei mesi scorsi.

Interni di scuola EQS

L’evoluzione tecnologica porterà a riscrivere completamente il design degli interni, avvicinandosi all’interpretazione proposta allo scorso Salone di Francoforte da Mercedes Vision EQS. Vorrà dire, quindi, un tunnel raccordato con l’infotainment in posizione verticale, un ampissimo display che andrà a poggiarsi a una plancia dal design più aperto e libero nella fascia superiore.

Le ultimissime foto spia diffuse su Instagram da CocheSpias dicono, poi, del primo avvistamento senza alcuna mascheratura applicata alla carrozzeria.

Design classico con un tocco dinamico

Si ha una visione nitida degli stilemi scelti sul frontale, caratterizzato da un’ampia calandra dalle proporzioni e linee classiche, piuttosto verticale al terreno. Piacevole, poi, il taglio dei fari, più sottili e apparentemente in grado di snellire l’imponenza del frontale.

Al posteriore, invece, avremo fari a sviluppo orizzontale, una scelta simile a quanto introdurrà Classe E restyling.

Presentazione di Classe S 2021

La presentazione della nuova Classe S è attesa nella seconda metà del 2020, la gamma continuerà a proporre le versioni AMG, verosimilmente non mancheranno le motorizzazioni elettrificate, oltre al plug-in hybrid, dal quale si attendono gli sviluppi più interessanti e l’ambizione di portare Classe S a dichiarare 100 km di percorrenza in elettrico.