Jeep muove i pezzi grossi al Salone di Chicago. Portando le versioni speciali di Wrangler e Gladiator, il fuoristrada duro e puro e il pick-up derivato. Ovvero High Altitude per entrambe e Mojave per Gladiator. 

Customizzate al top, si prospettano come due allestimenti particolarmente apprezzati.

Gladiator Mojave in particolare esibisce il badge Desert Rated. Pronta a tutto, o quasi. Spinta dal motore V6 3.6 benzina (con cambio automatico o manuale) alla prima occhiata mostra gli ammortizzatori Fox, assali rinforzati Dana 44 combinati alla trazione integrale Command-Trac, telaio rinforzato, altezza da terra aumentata, pneumatici speciali Falken da 33” su cerchi da 17 pollici, protezioni ulteriori per il sottoscocca, sedili anteriori anatomici. C’è una modalità di guida aggiuntiva, la Off-road Plus, operativo anche nella modalità 4H (quattro ruote motrici full time) : setta acceleratore, cambio automatico (quando presente) e controllo trazione.

High Altitude per Wrangler e Gladiator sono le nuove top di gamma. Con fari a led, tutti i dettagli e gli elementi esterni in tinta con la carrozzeria, cerchi da 20 pollici neri, pneumatici 275/55. In abitacolo la plancia è rivestita in pelle, al pari dei palli delle porte. In aggiunta ADAS di livello 2, keyless, sistema audio Alpine, hotspot wi-fi e display da 8,4”.

Jeep Wrangler Rubicon Recon