Gli effetti del Coronavirus cominciano a far emergere i primi furbetti, che approfittano della psicosi generale che in questo momento coinvolge l’Italia per sfuggire alla legge. Come accaduto a Genova, dove una donna di 59 anni ha finto di essere positiva al COVID-19 per evitare una multa ricevuta per essere passata col semaforo rosso.

L'approfondimento di Auto sul nuovo Codice della Strada

LA RICOSTRUZIONE

Il fatto è avvenuto nel capoluogo ligure, in Corso Quadrio. La donna è passata con il rosso ed è stata prontamente fermata dagli agenti, a cui ha mostrato una patente scaduta, dicendo di avere in casa quella ancora valida. Una volta arrivata nella propria abitazione insieme ai poliziotti, ha subito finto di avere la febbre affermando di avere il Coronavirus.

Guida senza patente: "Ai miei tempi non si usava"

Subito è scattata la procedura: ma una volta arrivato il 118, la donna è risultata sana come un pesce. Ecco che allora la polizia l’ha denunciata per procurato allarme, sostituzione di persona e guida senza patente.

Multe per i pedoni al cellulare: record a Sassari