La nuova generazione di Porsche è servita. Nonostante il Salone di Ginevra 2020 sia stato fisicamente rinviato, la Casa tedesca rispetta i patti con i propri appassionati e regala una nuova Porsche 911 Turbo S, svelata in world première in diretta streaming, nelle due versioni Coupé e Cabriolet. A condurre l'evento online c'è Mark Webber, nel doppio ruolo di brand ambassador e di esperto ovviamente di bolidi da pilota di Formula 1. 

Ad annunciare la nuova Turbo S è stato un teaser che non ha deluso le anticipazioni su alcuni dei suoi particolari sportivi più distintivi: i deflettori dell'aria di raffreddamento controllati nella parte anteriore, l'ala posteriore più grande progettata per un carico aerodinamico ancora maggiore, quattro terminali di scarico, inseriti nella grembialatura, e cornici a rombo con alette regolabili che garantiscono il proprio suono distintivo.

Per vederela nuova Porsche 911 Turbo S sul mercato europeo dovremmo aspettare fino al prossimo maggio quando arriverà in Italia al prezzo di 224.527 euro, per la versione coupé, e di 238.435 euro per la cabrio.

Salone di Ginevra 2020: tutte le auto in anteprima mondiale

Le motorizzazioni

La nuova 911 Turbo S è alimentata da un nuovo motore boxer da 3,8 litri, basato sulla generazione di motori della 911 Carrera, con due turbocompressori VTG, che eroga 478 kW una potenza da 650 CV, ben 51 kW in più rispetto al suo predecessore. La coppia massima è ora di 800 Nm (un aumento di 50 Nm). Lo sprint finale fa volare l'auto da 0 a 100 km/h a 2,7 secondi (0,2 secondi più veloce), mantenendo invariata la velocità massima di 330 km/h, anche grazie al cambio ad 8 rapporti PDK.

lnoltre il nuovo motore a sei cilindri ha un nuovo e completamente ridisegnato sistema di aspirazione e raffreddamento di sovralimentazione dell’aria. Sono quattro ora le prese, che consentono di ottenere una maggiore efficienza del motore, situate nelle sezioni laterali posteriori e incorporate attraverso la griglia del coperchio posteriore, con turbine maggiorate e iniettori piezoelettrici. 

McLaren 765LT, l'ultimo colpo della codalunga

Le dimensioni più dinamiche

Tutto il nuovo equipaggiamento Porsche sottolinea l'immagine più estrema della trazione integrale 911. Linee più lunghe per una guida ancora più dinamica e agile, visto l'aumento delle prestazioni e delle migliorie sotto il cofano. Le dimensioni della nuova Porsche 911 Turbo S infatti sono state aumentate in modo significativo: il corpo è ora 45 millimetri più largo sopra l'asse anteriore (1.840 mm) e la larghezza complessiva è di 1.900 mm sopra l'asse posteriore (un aumento di 20 mm). Con una carreggiata più larga di 42 mm sull'asse anteriore e di 10 mm sull'asse posteriore.

Nuovi anche gli pneumatici che per la prima volta hanno due dimensioni miste: da 20 pollici con le loro uniche dimensioni 255/35 nella parte anteriore e pneumatici da 21 pollici 315/30 nella parte posteriore. E per ridurre le turbolenze all’interno del vano ruota il paraurti è stato riadattato in ottica aerodinamica con due nuove aperture dietro le ruote.

Bentley Mulliner Bacalar, lusso a cielo aperto per due

Abitacolo aggressivo come la prima 911

Aggressiva e sportiva ma sempre elegante anche nelle silohuette con il nuovo front-end con prese d'aria più ampie, più Turbo che mai, con doppi fari LED Matrix, con inserti scuri, e spoiler anteriore estensibile ridisegnato, più grande come abbiamo precedentemente accennato che offre un carico aerodinamico maggiore del 15%, con inserti scuri. Il nero lucido è il colore che viene ripreso anche nei terminali di scarico rettangolari nella parte posteriore, tipici Turbo.

Anche dentro l'abitacolo la nuova 911 non smentisce l'anima di classe della Porsche con una finitura sportiva ma di altissima alta qualità che omaggiano il primo modello 911 Turbo. L'elenco delle dotazioni di serie comprende gli interni in pelle rossa con finiture in carbonio, combinate con dettagli in color argento chiaro. Anche se presto sarà disponibile anche avere i sedili in pelle bicolore Porsche Exclusive Manufaktur. Non mancano nemmeno a dirlo elementi grafici e loghi di alta qualità nel quadro strumenti, che completano le caratteristiche caratteristiche di Turbo S.

Per quanto riguarda l'interfaccia multimediale, Porsche 911 Turbo S ha uno schermo centrale del PCM da 10,9 pollici con un sistema più intuitivo e rapido, grazie al nuovo layout che riduce le distrazioni al volante. Altre caratteristiche a bordo sono il volante sportivo GT, il pacchetto Sport Chrono con l'app Porsche Track Precision e il sistema BOSE Surround Sound.

Porsche 911 Carrera 964, il restauro Aimé riporta in vita la coupè