Olivier François ha confermato l’impegno di Fiat nel segmento C, in futuro avrà però altre forme rispetto a Fiat Tipo. La gamma berlina e station wagon si appresta a ricevere un restyling in arrivo a fine anno, evolvendo alcuni dettagli estetici e, soprattutto, traghettando la compatta 2 volumi, quattro porte e wagon verso i nuovi motori Firefly.

Appare il logico sviluppo all’insegna di una maggiore efficienza e riduzione di emissioni e consumi, in sostituzione delle motorizzazioni 1.4 benzina, aspirato 95 cavalli (da 133 g/km di Co2) e turbo 120 cv (da 153 g/km). Con gli 1.0 FireFly potrebbe arrivare anche la versione supportata dal mild-hybrid, introdotta su Panda e 500.

Spazio per Uconnect 5?

Da verificare gli aggiornamenti che potrebbero esordire sul fronte della connettività. FCA ha avviato, con 500 elettrica, l’introduzione del sistema Uconnect di ultima generazione, lo Uconnect 5, dotato di un’interfaccia completamente rivista, personalizzabile e con servizi avanzati di connettività, oltre a impiegare display più ampi. Indizi in tal senso li avremo una volta immortalati gli interni dei muletti di prova attualmente su strada.

Sul futuro di medio periodo, invece, la presenza Fiat nel segmento verrà ripensata e, dalla carrozzeria berlina, wagon e monovolume (con 500L) si andrà verso un suv o crossover da 4,50 metri di lunghezza. Una visione nella quale entreranno appieno le sinergie derivanti dalla fusione tra PSA e FCA.