Ferrari. Un nome che evoca nella mente di ognuno una tradizione automobilistica lunga 90 anni, da quando Enzo Ferrari diede origine a Modena alla sua Scuderia, tuttora la divisione principale del reparto corse. Lo storico Marchio di Maranello da quel momento in poi ha dato vita a un vero e proprio mito entrato nella cultura di ogni persona, appassionata o meno che sia.

Coronavirus, Ferrari limita le attività di dipendenti e visitatori

UN CONCEPT A REGOLA D’ARTE

Seguendo la linea di pensiero di Enzo Ferrari, “un costruttore d'auto non deve essere né un ingegnere né un tecnico, deve essere qualcuno che ama la sua passione per le auto", il talentuoso designer sudafricano Murray Sharp ha reso nota attraverso la piattaforma Behance la Ferrari Stallone. Una concept car che sembra veramente destinata a spodestare la mitica LaFerrari, che ha visto la sua produzione interrompersi nel 2016.

Nella strada che ha portato alla creazione di questo nuovo bolide rosso, il designer ha trovato ispirazione da alcuni dei modelli più iconici della Casa del Cavallino, come la F40 e la 250 GTO del 1962: due vetture che mai come altre sono riuscite ad entrare nell’immaginario collettivo di un intero popolo automobilistico.

FERRARI: UN MITO INTRAMONTABILE

Il design delle auto marcate dal Cavallino ha sempre suscitato un fascino e un’avanguardia fuori dagli schemi. E la Ferrari Stallone non è un’eccezione: le portiere incavate nelle sinuose fiancate, il muso diviso in due da uno splitter verticale e l’aggressivo frontale accompagnato da prese d’aria ovoidali fanno da cornice al potentissimo V12 aspirato dalle elevate prestazioni e dal ridotto impatto ambientale. C’è proprio tutto quello che serve per non sfigurare davanti alle “vecchie” sorelle, ormai vere icone italiane.

ELEVATA TECNOLOGIA

Per la Stallone, Sharp non ha voluto certo risparmiarsi e ha sviluppato dei fari con tecnologia laser, scarichi più alti rispetto al normale - che sovrastano un alettone mobile completamente integrato nella silhouette -, una serie di videocamere che vanno a sostituire i normali specchietti esterni e un display ultra panoramico per sostituire lo specchietto interno. Insomma, una vera e propria meraviglia stilistica e tecnologica, e soprattutto completamente rivestita in fibra di carbonio.

“La concept Ferrari Stallone è stato per me un progetto davvero speciale” - dice Sharp - “Ferrari Stallone è il frutto di una profonda e inesorabile passione per le auto, scaturita dall'urgenza di creare qualcosa che fosse la massima espressione delle mie abilità”