Subaru BRZ Final Edition, la prima generazione della sportiva dura e pura è ai saluti. In commercio dal 2012, grazie alle sue doti, le stesse della gemella Toyota GT86, ha rappresentato l’esempio del puro piacere di guida a prezzi abbordabili.

Grazie alla trazione posteriore, al peso contenuto, all’assetto piatto, al baricentro basso e allo sterzo pronto. Tutto mosso dal marchio di fabbrica, il motore boxer due litri aspirato da 200 cavalli.

Toyota-Subaru, si intensifica l'alleanza. GT86 e BRZ confermate

In Germania è ordinabile BRZ Final Edition, solo 100 esemplari, a un prezzo di partenza di 40.270 euro.

Evidenzia il blu in quasi tutte le parti principali e i dettagli: è il colore delle Pleiadi. E disponibile nella livrea esterna Silice Crystal Black e soprattutto con la WR Blue Pearl (optional a 100 euro) che evoca i trionfi nei rally.

Gli interni mostrano l'infotainment con display da 7”, sedili in pelle e Alcantara, numerosi dettagli in blu. I cerchi sono da 17”, l’impianto frenante è maggiorato (Brembo con pinze rosse), e ammortizzatori sono gli sportivi Sachs, per non perdere il passo.

La sinergia con Toyota dovrebbe andare avanti, le nuove BRZ/GT86 potrebbero ripartire dalla base GR Supra: si ipotizza un 2.5 boxer aspirato pronto a ruggire.

Nuova Toyota GT86, lo sviluppo ha Supra come riferimento