Introdotta la motorizzazione “entry-level” della Supra, presentata Yaris GR, il prossimo attesissimo passo della sportività Toyota è nel progetto che sostituirà la GT86. Si va verso Toyota GR86, sigla che sfrutta il Gazoo Racing, divisione sportiva del marchio e identità da trasferire su un'offerta di prodotto che si arricchirà con la coupé a trazione posteriore e motore boxer.

Modello ancora frutto della collaborazione tra Toyota e Subaru, tra architettura TNGA (dovrebbe essere la specifica TNGA-B modificata la base scelta) contributo della prima e motore boxer apportato dalla seconda. Quando scopriremo Toyota GR86 – molto probabilmente in parallelo - la nuova Subaru BRZ.

Presentazione di Toyota GR86

Da una presentazione sui prodotti in arrivo sottoposta ai dealer Toyota statunitensi è emerso un “estate 2021” quale periodo d'esordio del modello. Tempistiche che potrebbero suggerire una presentazione nel Vecchio Continente anticipata di qualche mese, fino a una possibile prima assoluta da riservare a un evento in terra nipponica. Difficilmente Europa e Giappone seguiranno l'anteprima dedicata agli USA, quindi si può considerare un debutto di Toyota GR86 entro la prima metà del prossimo anno.

Motore boxer turbo

Il progetto passerà dalla motorizzazione boxer 2 litri aspirato a un turbo 4 cilindri, sempre boxer, in quota 255 cavalli e con una cubatura attesa sui 2.4 litri. Il livello di potenza andrà verificato, i rumours appaiono attendibili, tuttavia, non va tralasciato il rischio “sovrapposizione”, per livelli di potenza, con la Supra GR 2.0 da 258 cavalli, sebbene siano modelli sportivissimi entrambi ma dal profilo e spirito differente.

Restando in casa Toyota, prima di scoprire la coupé GR86, assisteremo nei prossimi mesi alla presentazione del suv urbano, inizialmente previsto per il Salone di Ginevra, un esordio invece rinviato con la cancellazione della kermesse elvetica.

Decreto Cura Italia: revisione, bollo, patenti, ecco le proroghe