Nell'ultimo periodo, in casa Bugatti, si sta probabilmente tenendo un corso di fotografia, dato che, pochi giorno dopo la  "foto di famiglia" davanti allo Château St. Jean di Molsheim, il Marchio francese si è ripetuto pubblicando nuovi scatti. Con delle piccole differenze. L'ambientazione stavolta è quella lussuosa e suggestiva di Dubai, mentre le protagoniste sono le tre vetture più importanti della storia del Marchio.

A OGNUNA IL SUO DECENNIO

EB110, Veyron e Chiron hanno rappresentato infatti il livello più alto della tecnologia e dello stile Bugatti nei tre diversi decenni storici in cui sono state protagoniste: EB110 per gli anni '90, Veyron nei Duemila e Chiron dal 2010 in poi. Il Marchio le ha riunite tutte e tre a Dubai, realizzando delle foto esclusive tra i grattacieli, le suggestive sabbie del deserto e il circuito di Formula 1 del Paese asiatico.

EB110, CULTO DEGLI ANNI '90

EB110 - a Dubai si è 'messa in posa' la SS, Super Sport, 610 CV, più potente rispetto al modello standard GT - è la prima Bugatti realizzata durante la gestione italiana di Romano Artioli, che iniziò il progetto nel 1989 con l'obiettivo di sfidare sul mercato le concorrenti Ferrari e Lamborghini. Ci riuscì grazie ad una supercar divenuta negli anni vero e proprio oggetto di culto per gli appassionati, grazie alle sue linee, all'iconica verniciatura azzurra e alla potenza del suo V12, che le permise anche di gareggiare a Le Mans. Nel 1995 la produzione si interruppe a causa della crisi finanziaria del Marchio: un elemento che contribuì ancora di più ad alimentare il mito della EB110, recentemente rinata sotto una nuova forma e nome.

Bugatti EB110 SS, rarissima tutta in carbonio: VIDEO

VEYRON, LA VELOCITà è TUTTO

Veyron - nelle foto la versione 16.4 Super Sport capace di 1200 CV - rappresenta l'ingresso definitivo di Bugatti nel mercato delle hypercar di lusso, la consapevolezza di essere un Marchio capace di spingere le prestazioni oltre il limite, unendo la potenza all'eleganza e al lusso. Nata nel 2005, Bugatti Veyron ha conquistato per due volte il record di auto stradale più veloce al mondo, riuscendo con facilità a superare i 400 km/h, aiutata dai 4 turbocompressori che alimentano il W16 da 8 litri.

CHIRON: OLTRE I LIMITI

Con Chiron, anno di inizio produzione 2016, Bugatti raggiunge nuove vette. I cavalli toccano quota 1500, la velocità massima si spinge a 400 km/h e servono solo 2.4 secondi per accelerare da 0 a 100. Ed è con Chiron che Bugatti si riprende per l'ennesima volta, nel 2019, il record di velocità terrestre, scavallando i 490 orari.

Numeri impressionanti, abbinabili solo a un Marchio come Bugatti e alle sue tre regine: EB110, Veyron e Chiron. Tre nomi diversi, tre sinonimi per definire potenza, velocità, bellezza.

Bugatti, l'auto più veloce del mondo: tutti i record