Come se in questo periodo non ci fossero problemi, al coronavirus si aggiunge anche un enorme incendio avvenuto un paio di giorni a Fort Myers, nei pressi del Southwest Florida International Airport. Le fiamme hanno distrutto oltre 3.500 auto a noleggio in prossimità dell’aeroporto.

18 ore di intervento

L’incendio, stando alla ricostruzione dei vigili del fuoco, è divampato in un’area verde intorno all’aeroporto nel pomeriggio di venerdì 3 aprile. Inizialmente ha coinvolto solo 20 auto dell’area noleggio che, all’arrivo dei rinforzi alle 17, erano già diventate circa 100. La situazione è precipitata: ci sono voluti ben 80 voli aerei dell'unità aeronautica direttamente dall’ufficio dello sceriffo della Contea di Charlotte e 18 ore di interventi.

L’incendio è stato domato definitivamente la mattina di sabato, intorno alle 10.30. “Quando siamo arrivati sul luogo dell’incendio, c’erano circa 100 macchine in fiamme. Abbiamo perso il conto dopo qualche centinaia” ha commentato Melinda Avni, specialista del servizio forestale della Florida di Caloosahatchee. Per fortuna non ci sono stati feriti e sembra che nessuna area dell’aeroporto sia stata danneggiata. Lo stesso non si può dire delle 3.500 auto a noleggio andate distrutte. Le fiamme si sono viste a 32 km di distanza.

Coronavirus, nel weekend oltre 20mila denunce: si teme per Pasqua