Volkswagen mette in atto la sua fase due. La Casa di Wolsburg si prepara a riavviare la produzione attraverso un programma di riapertura graduale delle fabbriche, con gli impianti di Zwickau e Bratislava ad aprire le porte per primi.

A partire dal 27 aprile toccherà alle altre fabbriche i in Germania, Portogallo, Spagna, Russia e USA, poi nel corso del mese di maggio torneranno in attività i siti in Sudafrica, Argentina, Brasile e Messico.

Cerchi un'auto usata? Scopri tante imperdibili occasioni con il nostro listino!

"Le decisioni dei governi federali e statale in Germania e l'allentamento delle restrizioni in altri stati europei - ha dichiarato Ralf Brandstätter, Chief Operating Officer della Volkswagen - hanno creato le condizioni per la graduale ripresa della produzione. La Volkswagen si è preparata intensamente per questa fase nelle ultime tre settimane. Oltre a sviluppare una gamma completa di misure per la protezione della salute dei nostri collaboratori, abbiamo anche lavorato sul ripristino delle nostre catene di approvvigionamento”.

Cina come esempio

Il primo requisito per riavviare le catene di montaggio è la salvaguardia della salute dei dipendenti. In questo caso Volkswagen ha potuto sfruttare l’esperienza acquisita nelle fabbriche già attive in Cina visto che le misure prese hanno garantito 0 contagi nei 32 (su 33) impianti operativi.

Poi sarà la logistica e ai requisiti stabiliti dai governi tedeschi ed europei, scandire i ritmi della ripresa. Il numero dei lavoratori impiegati sarà proporzionale alla disponibilità della componentistica necessaria per la realizzazione delle vetture e dalle richieste di mercato.

"Stiamo riprendendo la produzione e la logistica - ha detto Andreas Tostmann, Membro del Consiglio di Amministrazione della Volkswagen e Responsabile della Produzione e della Logistica - con un approccio graduale ben organizzato. La salute dei nostri dipendenti ha la massima priorità. Garantiamo il massimo livello possibile di protezione della salute con un piano da 100 punti. Con la piena consapevolezza della nostra responsabilità, stiamo assicurando che l'economia riprenda slancio e che le auto riprendano a lasciare gli impianti, raggiungendo i nostri rivenditori e Clienti".

Sfoglia il listino Volkswagen: tutti i modelli sul mercato