Il secondo atto è giunto a un cambio di costume in scena e in arrivo nel 2020. Volkswagen Tiguan restyling rivela “ufficialmente” il design rivisitato che aggiornerà un progetto lanciato nel 2016. Il bozzetto di stile conferma le indicazioni emerse dai muletti di sviluppo, segnatamente un frontale reso un po’ più fluido e snello nelle linee dei gruppi ottici.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

Restano integrati in una calandra a tutta larghezza, anch’essa rivista, e si ispirano agli stilemi Golf 8 per il profilo esteso sul tre quarti anteriore, in direzione del passaruota.

Servizi connessi evoluti dall'infotainment 

Al di là del look, che non tralascerà i fari posteriori e – davanti – introdurrà la specifica del tipo IQ. Light Matrix led, avremo sostanziali novità tecnologiche e tecniche.

Infotainment per cominciare, si andrà nella direzione del MIB3, ultima generazione lanciata dapprima sul restyling di Passat, poi cuore dei sistemi connessi di nuova Golf.

Motori, dall'ibrido a Tiguan R

Sul fronte dell’offerta di motorizzazioni, due le novità centrali: Volkswagen Tiguan GTE, un ibrido plug-in da 245 cavalli, benzina 1.4 TSI più componente elettrica da 115 cavalli e cambio doppia frizione 6 marce; Volkswagen Tiguan R, invece, sarà l’apice – inedito come l’ibrido plug-in – per potenza e prestazioni, vista l’attesa del 2.0 TSI in un livello di potenza che potrebbe oscillare tra i 300 cv (già di T-Roc R) e i 313 cv della futura Golf R.

Sfoglia il listino Volkswagen: tutti i modelli sul mercato

Nell’ottica di una revisione della gamma di motorizzazioni, poi, è prevedibile che il mild-hybrid benzina e un diesel 2 litri TDI in due livelli di potenza – con sistema twin-dosing di AdBlue – possano subentrare e rilevare alcune delle unità oggi a listino.

Volkswagen non ha ufficializzato una data di presentazione del modello, secondo i rumours potremmo scoprire Tiguan restyling 2020 nel corso dell’estate.

In edicola: Su Auto si sogna, c'è Alfa Giulia GTA