Volkswagen verserà circa 620 milioni di euro per rimborsare più di 250mila propri clienti tedeschi nell'ambito di un accordo sul dieselgate raggiunto con l'associazione federale dei consumatori Vzbv. I fondi - secondo quanto comunicato dalla Casa di Wolfsburg - saranno trasferiti dal 5 maggio.

"È la prima volta - ha commentato Klaus Mueller, CEO di Vzvb - che i consumatori sono stati in grado di difendersi in un procedimento di massa di queste dimensioni".

Dieselgate, Volkswagen apre ai risarcimenti per i clienti

Il risarcimento per i clienti Volkswagen

La scadenza per la registrazione nel portale online, attiva dal 20 marzo, era stata prorogata al prossimo 30 aprile 2020 e ora gli utenti avranno ancora tempo per presentare i documenti necessari.

Vzbv e Volkswagen AG hanno negoziato il risarcimento per oltre 250mila proprietari di modelli diesel che riceveranno un indennizzo compreso fra 1.350 e 6.250 euro a seconda del tipo di auto e dell'anzianità. L'importo di 620 milioni si aggiungerà ai 30 miliardi di euro che il dieselgate è già costato al produttore tedesco. Gran parte di questa somma - spese legali, multe e risarcimenti - è stata finora spesa negli Stati Uniti, in particolare per compensare i clienti riacquistando i loro veicoli.

Cerchi un auto usata? Scopri qui il nostro listino delle offerte