Berlina e hatckback e station wagon. Tutti i volti di Tipo, destinata a un restyling sostanziale e l’introduzione di una versione Fiat Tipo Cross 2020 che regala una prima visione nitida sulle novità stilistiche che la gamma della compatta porterà sul mercato.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

Se sotto il cofano l’attesa è per il debutto dei motori Firefly, il design esterno sarà ritoccato in modo evidente, senza tuttavia rivoluzionare un’impostazione piacevole (in foto l'attuale generazione).

Fiat Tipo, Cross nello stile

È il frontale a finire nelle più recenti foto spia, diffuse dalla pagina Facebook “Piedi Pesanti”. Si cambia a partire dal logo Fiat, un lettering dalle dimensioni generose, calandra per ampiezza rimasta invariata.

I fari con luci diurne a led variano la grafica degli elementi interni, così come ha un trattamento differente la fascia che corre sopra il portatarga, ora un arco perfetto da faro a faro.

Sfoglia il listino Fiat: tutti i modelli sul mercato

Che sia in arrivo una Fiat Tipo Cross è nell’evidenza del paraurti crossoverizzato, l’applicazione di plastiche silver a replicare le piastre protettive del mondo off-road, anzitutto. Protezioni che ritroveremo anche al posteriore. Non è da escludere che una modalità specifica del controllo di trazione e stabilità completi la cura stilistica affiancando una motricità leggermente migliore su fondi a bassa aderenza. Ovviamente resterà saldo lo schema a trazione anteriore. 

Interni, c'è il nuovo infotainment

Detto delle novità secondarie che interessano il volante, con una porzione centrale più tondeggiante, è nella strumentazione e nell’infotainment che il restyling di Fiat Tipo introduce importanti cambiamenti. Strumentazione digitale, a colori, un ampio schermo centrale configurabile, completato da spie di servizio all’interno di un elemento altrimenti invariato nelle linee delle ogive di tachimetro e contagiri.

Sul fronte dell’infotainment, la specifica presente sul muletto potrebbe anticipare la presenza dello Uconnect 5, di certo elimina i comandi fisici finora presenti nelle due manopole e modifica il rapporto di forma per uno schermo molto più widescreen e ridotte cornici.