Sigle storiche, che si tramandano da decenni, verso il mezzo secolo di vita in alcuni casi. In altri, reparti corse affiancati a un concetto, quello delle hot-hatch, che sta spesso stretto, tali sono le prestazioni e le potenze in gioco.

L’offerta sul mercato è generosa, marchi generalisti e marchi premium, a interpretare il segmento C, quello delle compatte due volumi, in vario modo nella ricerca della prestazione. Modelli in alcuni casi al passaggio generazionale, dei quali si delineano alcuni tratti in attesa di scoprire l’intera fiche tecnica.

La formula tecnica si è omologata su alcune caratteristiche, superando l’unica originalità dichiarata da un premium come BMW: aver convertito nuova Serie 1 alla trazione anteriore ha lasciato l’interpretazione di M135i con uno schema quattro ruote motrici dove in passato regalava il “di più” della trazione posteriore.

Tra i marchi generalisti, invece, vige la norma della trazione anteriore, con Honda Civic Type-R a prendersi la vetta per potenza scaricata su due sole ruote, con i suoi 320 cavalli.