In un periodo di grandi cambiamenti nel mondo dell’auto, arrivano importanti annunci dalla Germania circa le posizioni di vertice del gruppo Daimler. Mercedes ha infatti comunicato il nome del nuovo amministratore delegato della divisione AMG. Si tratta di Philipp Schiemer, e prenderà il posto di Tobias Moers che invece entrerà in Aston Martin.

Mercedes Classe GLE D30, tutta l'esclusività di Brabus

Dal Brasile ad Affalterbach

Con un incremento di vendite costante (che ha portato il numero di immatricolazioni da 70.000 a 132.000 nell’ultimo quinquennio) AMG si conferma come una delle divisioni più importanti di Daimler. Per guidarla Ola Kallenius ha deciso di fare affidamento su un uomo che ha dedicato alla Casa tedesca la sua intera carriera. Philipp Schiemer è entrato a far parte della Mercedes già alla fine degli anni ’80, per poi coprire incarichi sempre più importanti, soprattutto in Sud America. Negli ultimi anni aveva avuto il ruolo di CEO di Daimler per l’area dell’America Latina.

Ad affiancare Schiemer alla guida di AMG ci sarà Jochen Hermann, che prenderà il ruolo di vice. Hermann è anch'egli un "uomo Mercedes" a tutto tondo, con esperienze sia sui modelli tradizionali che sulla mobilità elettrica. Conoscenze determinanti per affrontare le sfide del futuro prossimo.

Schiemer prende il posto di un’altra personalità di primo piano nella Casa tedesca, Tobias Moers. Quest’ultimo lascia la Germania dopo 18 anni, di cui gli ultimi 6 trascorsi come amministratore delegato di AMG. Il suo nuovo ruolo è stato comunicato dalla stessa Mercedes: sarà il nuovo CEO dell’Aston Martin. Un passaggio che testimonia la stretta collaborazione tra le due Case. Mercedes possiede infati il 5% del marchio di Gaydon, oltre a fornire i motori AMG alle Aston Martin V8. Un connubio che presto si estenderà ai team di Formula 1 delle rispettive Case.

Un mondo di hot-hatch, da Golf GTI a Mercedes-AMG A45 S

Grandi sfide per il futuro

Philipp Schiemer prenderà il timone di AMG in uno dei momenti più critici per la divisione sportiva di Mercedes. Oltre alla pandemia in corso, che ha quasi azzerato molti mercati, è l’elettrificazione una delle grandi sfide del futuro. I marchi sportivi dovranno fare la loro parte nella lotta all'inquinamento e per la riduzione delle emissioni medie dei gruppi, per evitare sanzioni da parte degli organi sovranazionali. AMG non potrà fare eccezione, e sono già in programma dei modelli ibridi, sulla scia della hypercar One.

Mercedes AMG G63 by Hofele, lusso a 6 posti