Automobile non più solo come mezzo di trasporto, ma come opera d’arte e veicolo di espressione artistica. È questa la visione che da decenni accompagna le Art Car realizzate da BMW insieme a numerosi artisti internazionali. Anche quest’anno la Casa bavarese rinnova la collaborazione con la Milanesiana, manifestazione culturale ideata e gestita da Elisabetta Sgarbi. In questa edizione il tema è proprio quello dei colori, e per l’occasione BMW metterà in mostra la prima delle sue Art Car.

Nuova BMW Serie 4 Coupé, doppio rene gigante e sportivo

Colori e cultura tra i vips 

La collaborazione tra il marchio tedesco e la kermesse culturale lombarda si rinnova ormai dal 2016. Quest’anno BMW contribuirà con una serie di eventi presso il BMW Milano Urban Store di via De Amicis. Una sede speciale per tre incontri che avranno luogo tra il 25 e il 27 luglio, dedicati ai colori dell’economia (il 25 luglio) e ai colori della città (il 26 e il 27). Gli incontri vedranno la presenza di numerose personalità del mondo della televisione, del giornalismo e della cultura, oltre che della stessa Elisabetta Sgarbi.

Tra il 22 e il 28 luglio, inoltre, lo store milanese avrà in esposizione la prima Art Car della Casa, la BMW 3.0 CSL realizzata dallo scultore americano Alexander Calder nel 1975. Una vettura unica e multicolore che ha dato vita a una tradizione di BMW personalizzate da grandi artisti e che negli anni ha coinvolto modelli come M1, M3, M6, Z1, Z4 e tante altre. L’appuntamento con l’apertura della Milanesiana, e con i suoi eventi dedicati a letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia, teatro, diritto ed economia, è fissato al 29 giugno. Gli eventi proseguiranno fino al 6 agosto 2020.

BMW X2, xDrive25e il volto giovane dell'ibrido plug-in

AUTOMOTIVE.LAB - Solo i curiosi scopriranno il futuro dell'auto