I cinquanta anni di Alfa Romeo Montreal, la bellissima e sfortunata (sul mercato, causa anche la crisi petrolifera) sportiva disegnata da Marcello Gandini e motorizzata dal V8 della 33 Stradale non sono passati indimenticati, anche se a giorni sarà celebrato il 110° del Biscione.

Cinquanta anni di Alfa Romeo Montreal

Montreal potrebbe essere considerata come simbolo, nel bene e nel male, di molti mancati successi del Marchio. “Misunderstood supercar”: supercar incompresa, l’istantanea migliore l’ha scattata Jay Leno.

Una bella interpretazione in chiave moderna l’ha fornita Alessandro Masera, noto per altri interessanti bozzetti di Alfa Romeo.

Un teaser di tre quarti posteriore, che evidenzia stilemi e proporzioni classici, riletti in chiave contemporanea. Anche senza svelare, al momento, il classico trilobo è subito riconoscibile come Alfa Romeo.

Nel posteriore rivela gruppi ottici a Led a tre moduli, sulla scia di Tonale. Le forme, cofano lungo e coda corda, lasciano intuire l’utilizzo di un motore longitudinale (quindi della piattaforma Giorgio).

Piace anche al capo del design

Ben riuscita e infatti il bozzetto s’è guadagnato il “like” social addirittura di Klaus Busse, il responsabile del Centro Stile FCA. Un attestato, seppur virtuale, di aver colpito nel segno.

Montreal, la proposta del designer Yamada