Lamborghini e la nautica, abbinata inedita. Non esattamente, perché i V12 del Toro, nel 1968, finirono su un Aquarama commissionato da Ferruccio Lamborghini, oggi esemplare da museo, ovviamente Lambo.

La modernità è nel progetto super-esclusivo di M/Y Tecnomar for Lamborghini 63, ovvero, come ti riassumo e celebro oltre Sessant’anni di storia Lambo in un pezzo esclusivissimo e da 60 nodi. Una Lamborghini sull'acqua, yacht spinto da due motori V12 Man ciascuno da 2.000 cavalli, 24 litri di cubatura, intorno ai quali i progettisti di Tecnomar (The Italian Sea Group), hanno curato le specifiche tecniche dello scafo e lavorato insieme al Centro Stile Lamborghini per definire design e richiami agli stilemi della produzione stradale del marchio di Sant’Agata Bolognese.

Ispirazione hypercar

Non mancano tocchi di Miura e Countach, le luci di prua in tre segmenti a Y di derivazione Lamborghini Sian FKP 37 e Terzo Millennio Concept. Non manca il linguaggio tipico del marchio, fatto di esagoni – ampissimi sullo scafo – e linee nette, fino all’hard-top in vetro, lavorato come fosse il tetto di una Huracan o Aventador, a guidare l’aria.

Il Tecnomar M/Y per Lamborghini 63 è l’imbarcazione più veloce della flotta proposta dal cantiere e il primo esemplare sarà pronto a inizio 2021. Non è solo stile ma anche funzione, materiali, come il carbonio per uno yacht ultraleggero, entro le 24 tonnellate per 63 piedi di lunghezza; fibra di carbonio che si ritrova nel “cockpit” dove il timone è sostituito da un volante in perfetto stile automobilistico, le superfici e la grafica della strumentazione ricalcano le hypercar del Toro, dalle quali sono ripresi i comandi di accensione dei due motori V12, oltre ai sedili sportivi.

Lamborghini SCV12, la perla della Squadra Corse

“A maggio abbiamo annunciato l’accordo con Automobili Lamborghini e oggi presentiamo Tecnomar for Lamborghini 63, un motor yacht che sono certo diventerà un’icona futuristica come la vettura a cui si ispira. Selezionati armatori in tutto il mondo possiederanno non solo il motor yacht Tecnomar più veloce della flotta, ma un Tecnomar for Lamborghini 63 unico. Sono orgoglioso di aver scelto di realizzare con Automobili Lamborghini questo progetto innovativo e sfidante che coniuga tecnologia, eccellenza nel design, qualità e performance”, commenta Giovanni Costantino, CEO di The Italian Sea Group.

Esclusività che sarà possibile amplificare ricorrendo al programma Ad Personam, solitamente col quale definire ogni minimo dettaglio su misura, che sia il colore, la livrea, gli interni.

Cancellato il Salone di Ginevra 2021: l'auto è in ginocchio