Staccate mozzafiato, chicane, l’inconfondibile “serpente” di curve e un unico layout a “8”. Quello di Suzuka è uno dei circuiti più iconici al mondo, noto in tutto il globo per ospitare la MotoGP e la Formula 1, oltre alle categorie automobilistiche e motociclistiche locali. Ma il circuito giapponese non viene usato solo per le competizioni. Sono molte le Case che utilizzano gli impegnativi 5,8 km di tracciato per mettere alla frusta le loro auto. E magari segnare un nuovo record, come in Europa accade al Nurburgring. Tra i costruttori più impegnati sull’asfalto di Suzuka c’è Honda, che con la sua nuova Civic Type R ha fatto segnare un nuovo record per le vetture a trazione anteriore.

Honda Jazz Crosstar, la prova della full hybrid

Avanti tutta

Se per molti la trazione posteriore o integrale è un requisito necessario per andare forte, Honda dimostra che non è così. La Civic Type R Limited Edition ne è la prova. Sulla pista di Suzuka la compatta ha completato un giro in 2:23.993, mettendosi alle spalle tutte le altre auto a trazione anteriore che avevano precedentemente compiuto giri cronometrati sulla stessa pista. Per dare un metro di paragone, la Civic ha pagato meno di un minuto dal record assoluto della pista, fatto segnare da Lewis Hamilton in 1:30.983 con la sua Mercedes di F1 lo scorso anno. Ma a parte i record nelle competizioni, è confrontando i tempi delle auto stradali che emerge il valore del tempo della Civic: la Type R si è infatti rivelata più veloce di supercar di vecchia generazione come la Ferrari F40, la Lamborghini Diablo e la stessa Honda NSX.

Ma com’è stato possibile raggiungere tali prestazioni? La Civic Type R Limited Edition, che ha affrontato Suzuka in versione di serie, è dotata di un 4 cilindri in linea K20C1 2.0 turbo VTEC che assicura320 cavalli e 400 Nm di coppia, gestiti tramite un cambio manuale a 6 marce. Rispetto alla versione standard, la Limited Edition risparmia 47 kg di peso. Offrendo sempre la migliore gestione elettronica del mezzo, tramite anche il sistema di telemetria LogR.

Grande entusiasmo in casa Honda per il record conquistato su un tracciato impegnativo come quello di Suzuka. "La Limited Edition riflette la dedizione di Honda nel raffinare l'essenza e il piacere di guida a bordo di Type R – ha spiegato Hideki Kakinuma, capo del progetto Civic Type R - Questa versione è un’autentica auto sportiva e supererà le aspettative dei nostri clienti. Io e il Team di ingegneri abbiamo fatto nostro lo spirito agonistico che è stato tramandato in Honda per generazioni e generazioni; è questa forte passione che guida l'evoluzione di Civic Type R verso l'auto sportiva ideale che ogni persona vorrebbe guidare”.

Honda, la seconda vita delle batterie di ibride ed elettriche