Progetto quasi mitologico, tanto si è fatto attendere e lunghi i rumours sulla sua esistenza, finalmente Mercedes-AMG GT R Black Series emerge a ridosso di una presentazione ufficiale che non dovrebbe essere troppo distante. Della più potente proposta AMG GT si discute da anni, un progetto estremo che, secondo le indiscrezioni, varrebbe un tempo al Nurburgring inferiore ai 7 minuti.

Gli avvistamenti dei muletti sono stati frequenti, ad anticipare alcune novità aerodinamiche evidenti, a partire dall’enorme calandra Panamericana.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

Motore, differenze radicali

Adesso, con gli scatti sfuggiti su Instagram e diffusi da race356, si ha un quadro completo sulla veste aerodinamica della Black Series. Sotto al cofano è previsto il motore V8 4 litri biturbo, in un livello di potenza che dovrebbe collocarsi sui 720 cavalli. Tanti in più se paragonati con i 585 cv della GT R a listino.

Aerodinamica alla ricerca del massimo carico

Potenza che non andrà probabilmente tradotta in una velocità massima molto più alta dei 318 km/h della versione più prestazionale attualmente in gamma; basta osservare la configurazione aero per capirlo.

L’incremento di carico aerodinamico sarà radicale, sviluppato da un nuovo splitter sul muso, passaruota ventilati per ridurre la portanza all’avantreno, soglie sottoporta ampliate – in grado di guidare anche i flussi scaricati dietro le ruote anteriori - e, soprattutto, un retrotreno con ala bi-plano e un diffusore piuttosto elaborato.

Sfoglia il listino Mercedes: tutti i modelli sul mercato

Per generare l’ottimale estrazione dei flussi si sono spostati i terminali di scarico ai lati, quattro gemellati, e la fascia è completata da sfoghi d’aria dietro le ruote, anch’essi in chiave di efficienza aero.

Secondo quanto riporta CarBuzz, la AMG GT R Black Series verrà offerta in via prioritaria ai clienti Mercedes che hanno già opzionato una Project One, dopodiché verrà aperta la raccolta ordini su un progetto che si attende in tiratura limitata.