La Mercedes Classe G è forse una delle vetture più versatili di sempre. Dal 1979, anno in cui è stata lanciata la prima generazione, a oggi questo fuoristrada è stato declinato in mille versioni, per gli usi più disparati. Che fosse un mezzo per l’offroad duro e puro o una velocissima e potente AMG (perfino a 6 ruote) la G è sempre stata all’altezza di ogni situazione. Anche quando è stata investita dell’onore di essere la prima Papamobile della storia. Era il 1980, e ora l’auto che ospitò Giovanni Paolo II è in mostra al Mercedes-Benz Museum di Stoccarda.

Papamobile: Seat la salva dal fuoco

La prima Papamobile

L’auto venne realizzata appositamente per la visita in Germania di Karol Wojtyla del 1980. Fino ad allora infatti il Pontefice non aveva mai avuto un mezzo specifico, e veniva solitamente accompagnato su una limousine nera. Poi arrivò la Classe G a spezzare questa tradizione, con una versione progettata appositamente per consentire al Papa di essere trasportato tra la folla. Il fuoristrada destinato al Santo Padre era bianco con modanature color oro, e nella parte posteriore presentava una struttura rivestita di plexiglass con una panca. Una soluzione che consentiva al Pontefice di poter essere visto dai fedeli pur restando protetto.

La G 230 che accompagnò Giovanni Paolo II in Germania aveva un pavimento posteriore rialzato di 40 cm e presentava una panca per consentire al Papa anche di rimanere seduto, oltre a un impianto di illuminazione per renderlo visibile anche di sera. Nel 1981, al seguito dell’attentato ai danni di Wojtyla, la vettura è stata dotata di vetri antiproiettile. Alla prima Classe G ne sono seguite altre che hanno assunto il ruolo di Papamobile, l’ultima nel 2007 adottata da Benedetto XVI. Mantenendo sempre lo schema della prima del 1980.

Mercedes-AMG GT R Black Series, le prime immagini

Messa in mostra

Quarant’anni dopo la visita di Giovanni Paolo II in Germania, la Classe G Papamobile diventa protagonista al Mercedes-Benz Museum di Stoccarda, nell’ambito della mostra G-Schichten dedicata all’iconico modello della Stella e che comprende 11 vetture. L’esposizione sarà visibile fino a settembre 2020.

Nuova Mercedes Classe S, MBUX all'avanguardia con 3D, AR e Oled