Gli incentivi regionali, oltre a quelli statali che saranno operativi dal 1° agosto, sono interessanti anche in Veneto e Friuli Venezia-Giulia. Differenti per motorizzazione cui sono rivolti e importo. Sono escluse le vetture con powertrain solo termici, diesel e benzina.

In Veneto sono dedicati alle auto elettriche. A con reddito imponibile inferiore a 75.000 euro e solo rottamando un veicolo benzina in classe Euro 3 o inferiori, Diesel Euro 5 o inferiori. Il bonus è di 4.500 euro.

Ricordando che l'incentivo statale per auto con emissioni di CO2 da 0 a 20 g/km è di 10.000 euro con rottamazione (8.000 euro di ecobonus + 2.000 euro di sconto concessionario), E di  6.500 euro senza rottamazione (5.500 euro di ecobonus + 1.000 euro di sconto concessionario). Prezzo massimo della vettura nuova, 61.000 euro euro IVA inclusa.

In Veneto quindi il bonus massimo per una vettura eletrtica potrebbe arrivare a 14.500 euro.

Diverso il discorso per il Friuli Venezia Giulia, dedicato alle ibride, Euro 6, con cilindrata minore a 3.000 cc. Sarebbe di 4.000 euro per le vetture di nuova immatricolazione o uguale a km 0, 2.000 euro per quelle usate con meno di 2 anni dalla prima immatricolazione.

Nel caso del nuovo e di rottamazione, in Friuli Venezia Giulia per la fascia di ibride con emissioni da 21 a 70 g/km la somma degli incentivi statali-regionali può arrivare a 10.500 euro. Per le auto ibride nuove con emissioni di CO2 da 61 a 110 g/km fino a 7.500 euro complessivi di bonus.