Per PSA non c’è solo la fusione con FCA a focalizzare l’attenzione. In questi mesi infatti sta arrivando sui mercati la nuova versione di uno dei modelli best seller e più longevi del gruppo francese, la Citroen C3. Il suo arrivo nelle concessionarie italiane è fissato per settembre, e potrà usufruire dei nuovi incentivi per l’acquisto erogati in base al Decreto Agosto.

Nuova Citroen C4, i numeri della berlina con punto di vista crossover

Bonus per tutte

Grazie al lavoro effettuato dagli ingegneri di Citroen sull’efficienza del nuovo modello, la C3 rientra nelle fasce previste per l’erogazione del bonus in tutte le sue motorizzazioni. Il risparmio maggiore si potrà ottenere con la versione Diesel, dotata del propulsore BlueHDi 100 S&S. Grazie alle emissioni estremamente ridotte (86 grammi di CO2 per km) rientrerà nella terza fascia di incentivi e potrà godere di un bonus di 1.000 euro, che salgono fino a quota 1.750 nel caso si abbia una vettura inquinante da rottamare.

Anche le altre motorizzazioni potranno usufruire di bonus, sebbene più ridotti. La C3 con i 3 cilindri a benzina PureTech rientreranno nella quarta fascia prevista dal decreto, quella per veicoli con emissioni comprese tra 91 e 110 g/km di anidride carbonica. Che vale 750 euro di bonus standard e 1.500 con rottamazione.

Best seller rinnovata

La C3 che arriverà in concessionaria a settembre costituisce il restyling di metà carriera della popolare utilitaria francese. Nei suoi primi quattro anni di carriera sono stati 750.000 gli esemplari prodotti, e ora la Casa del Double Chevron punta a migliorare questi dati con contenuti ancora migliori. A partire dall’estrema personalizzazione dell’auto, che consente tra l’altro di dare vita a 97 combinazioni esterne.

Citroen: arrivano 8mila euro di incentivi per i B e C-SUV