Continuava a guidare, e in questo caso anche a lavorare, da sei anni senza patente (gli era stata revocata nel 2014) e ieri mattina la sua corsa è finita. L'uomo, un marocchino di 48 anni, è stato fermato dalla Polizia Stradale di Altedo (Bologna) sull'A13 Bologna-Padova alla guida di un camion appartenente a una ditta bolognese.

I controlli hanno fatto emergere l'assenza della licenza di guida e quindi è scattata subito una maxi multa di 5.100 euro per guida senza patente a cui poi si sono aggiunti 400 euro per altre infrazioni rilevate dagli agenti sul posto. La multa non ha riguardato solo l'autotrasportatore, anche la ditta proprietaria del mezzo su cui circolava sarà sanzionata.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il nostro listino

Aumentano le aggressioni agli agenti in strada

Capita spesso che sulle strade non tutti accettino le sanzioni imposte dalle forze dell'ordine e spesso, purtroppo, si registrano anche aggressioni (non è il caso del camionista fermato nel bolognese). E i dati dei primi sei mesi del 2020, nonostante il lungo lockdown, registrano un aumento del 20,6% di aggressioni lungo le strade a Carabinieri e agenti dei diversi corpi di Polizia.

I numeri diffusi dall'Osservatorio dell'ASAPS (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale) contano 1.414 episodi di violenza contro i 1.123 del primo semestre del 2019. Nel conteggio rientrano solo gli attacchi fisici e quindi quelli che hanno provocato lesioni poi refertate dai pubblici ufficiali. In testa a questa triste e sfortunata classifica ci sono i Carabinieri con il 46% degli attacchi, seguiti dalla Polizia di Stato (44,8%),  Polizia Locale (7,4%) e altri corpi (3,5%).

Poche multe auto per alcool, droga e smartphone: l'appello dell'Unione Consumatori