Rubare un’auto e poi chiedere indicazioni ai proprietari? È successo anche questo, e precisamente in provincia di Varese. Due ladri di macchine, una settimana dopo il furto, sono andare a chiedere informazioni stradali proprio al figlio della proprietaria della vettura rubata. Inevitabile che venissero riconosciuti.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il nostro listino

La dinamica

Ecco quello che è successo. Una settimana dopo aver subìto il furto dell’auto, madre e figlio, passando per strada, hanno riconosciuto la loro vettura, parcheggiata e con a bordo una donna di 40 anni e un uomo di 41. Per accertarsi che si trattasse proprio della macchina rubata, il figlio si è avvicinato e la coppia gli ha chiesto alcune indicazioni stradali. Informazioni che sono state date, facendo finta di niente. Subito dopo, il giovane ha chiamato il 112 e inseguito i ladri: per loro il viaggio è stato breve perché bloccati poco dopo, alla fine di un breve inseguimento, da una volante. Sono stati denunciati dalla Polizia di Stato a Busto Arsizio.

Furti d'auto, le più rubate in Italia: Panda al primo posto