Provate a prenderla alla Eau Rouge o sul tornante di Stavelot. Pagani Huayra Roadster BC alla fine dei test di validazione, s’è tolta uno specialissimo sfizio.

Quello di siglare il record per auto omologate da strada sulla mitica pista di Spa Francorchamps, da sempre palestra dei campioni.

Il bolide di San Cesario sul Panaro, annunciato con orgoglio da Horacio Pagani, lo scorso 4 settembre ha fermato il cronometro sul tempo di 2’23”081.

Prestazione straordinaria, con al volante il collaudatore Andrea Palma, che ha portato al massimo rendimento il bolide a trazione posteriore spinto dal V12 bi-turbo capace di 802 cavalli realizzato, come sempre, da AMG per Pagani.

Palma racconta la performance, arrivata a sorpresa.

Terminati i test, abbiamo visto che la vettura segnava tempi sul giro interessanti. Ci siamo confrontati con Horacio sull’opportunità di alcuni giri veloci e, nonostante le condizioni meteo non fossero delle migliori, dopo appena due giri sia riusciti addirittura a segnare il record in pista. La macchina ha dimostrato un carattere incredibile, dando prova di tutto il suo potenziale e muovendosi con una facilità impressionante; sebbene quella di SPA Francorchamps sia una pista complessa, l’handling e la tenuta laterale di Roadster BC si sono rivelati oltre ogni aspettativa.”

Pagani Huayra Roadster BC, che sarà realizzata in 40 esemplari, è stata valutata con sei esemplari per circa 350.000 km e soprattutto con 45.000 chilometri di testi in pista. Che hanno avuto l’apogeo a SPA. Dove la fuoriclasse ha tirato fuori il tempone.

Pagani Imola, hypercar da 827 cavalli