Domenicali non è più il presidente della Lamborghini. Il manager imolese lascia dopo aver portato il Marchio ad alzare i volumi di vendita fino a produrre oltre 8.000 vetture all'anno.

Il comunicato Lamborghini

La nota ufficiale: "Automobili Lamborghini annuncia che il Chairman e CEO Stefano Domenicali lascerà il suo incarico alla guida della Casa del Toro per intraprendere da Gennaio 2021 nuove e prestigiose sfide professionali. A partire dal suo ingresso nel 2016, in quattro anni Domenicali ha guidato Lamborghini attraverso un periodo storico cruciale di grande trasformazione con l’introduzione di Urus, più di 700 nuove assunzioni, un raddoppio dei volumi globali e una crescita significativa della notorietà del marchio su scala mondiale".

Ritorno alle origini

L'addio a Sant'Agata era nell'aria, perché da giorni si aspettava solo l'ufficialità del nuovo ruolo che l'aspetta. Stefano Domenicali torna alle corse, mondo che in realta non ha mai del tutto abbandonato, per prendere le redini della F1. L'imolese è stato chiamato da Liberty Media per coprire il ruolo di CEO della Formula 1 al posto di Chase Carey, diventando così il primo italiano ai vertici della classe regina del motorsport a quattro ruote.