Di nuovo avranno anche il gadget evoluto della Activity Key, ora con display, introducono la ionizzazione dell’aria nell’abitacolo e il filtro PM 2,5, ma di Jaguar XE 2021 e del restyling di Jaguar XF conta elencare altro.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

La commercializzazione sul mercato italiano è prevista a inizio 2021 e sono i contenuti proposti alla voce motori e infotainment a segnare un significativo miglioramento sulla berlina media e sulla grande segmento E – berlina e Sportbrake –.

Motore 2 litri diesel mild-hybrid

XF riscrive il linguaggio dei fari anteriori, full led di serie e Pixel led adattivi a richiesta, lo fa introducendo la novità dell’ibrido plug-in turbodiesel 2 litri.

Dove la proposta Ingenium finora erogava 180 cavalli si va a un incremento di potenza che totalizza 204 cavalli e 430 Nm, con l’apporto dello starter-generatore a cinghia nel recuperare energia e immagazzinarla nella batteria a 48 volt, posta dietro l’asse posteriore, sotto il bagagliaio.

Maggior potenza a fronte di emissioni ridotte, dai 135 g/km di Co2 si passa a un valore di 130 g/km, per 4,9 lt/100 km di consumo dichiarato. Numeri marginalmente migliori li stacca Jaguar XE 2021, uguale per potenza e coppia ma dalla sua con la leggerezza di un segmento dalle dimensioni inferiori: 127 g/km di Co2 e 4,8 lt/100 km di consumo.

Unità motrici, le diesel Ingenium – con iniettori piezoelettrici, pressione del common rail a 2.500 bar, turbocompressore a geometria variabile – affiancate dai benzina di uguale cubatura e architettura: i 2 litri sviluppano 250 o 300 cavalli, già noti. Per tutti i propulsori, il cambio sarà l'automatico 8 marce, di serie; al comparto trazione, non mancheranno le soluzioni quattro ruote motrici.

Infotainment, Pivi Pro moltiplica la connettività

Primo punto del rinnovamento al quale abbinare l’introduzione dell’infotainment Pivi Pro. L’installazione a bordo prevede uno schermo curvo in vetro da 11,4 pollici su XF, dove XE sfoggia uno schermo touch 10 pollici e un secondo elemento a sfioramento, da 5,5 pollici, nell’area dei comandi del clima.

Il cambio di passo tecnologico è notevole, possibile grazie all’architettura EVA 2.0, che porta con sé due modem LTE e altrettante sim, ad esempio. È garanzia di aggiornamenti continui over-the-air di tutto il software del veicolo, conservando una connettività dedicata per le funzioni specializzate sul fronte intrattenimento e produttività.

Un ambito nel quale si annoverano la possibilità di duplice accoppiamento Bluetooth, la sincronizzazione con i calendari Google e Microsoft, la navigazione dell’ultimo miglio mista veicolo-app, i dati scambiati via cloud per potenziare la navigazione con informazioni in tempo reale.

Sfoglia il listino Jaguar: tutti i modelli sul mercato

Più potenza e funzioni ma anche una maggiore rapidità di accesso, garantita dai menu e dalla grafica ottimizzati: servono minori input a schermo, usando l’interfaccia touch (non mancano i comandi vocali).