MINI mette gli occhi a mandorla? Dopo venti anni dalla rinascita, era il 2021 quando BMW rilanciò con grande successo il Marchio, certificato da 4 milioni di vetture consegnate, il futuro prossimo è elettrico. E guarda ovviamente alla Cina con grande interresse.

Per questo sarà intensificata la joint venture con Great Wall Motor. Dal 2023 nuove MINI saranno prodotte direttamente in Cina: al 100% elettriche e con una piattaforma dedicata. Modelli specifici per il più grande mercato del mondo.

Le MINI elettriche ovviamente non saranno solo per l'estremo oriente. La versione plug-in hybrid ha rappresentato il 5% delle vendite nel 2019, quota che nel 2020 è salita al 10%.

Una nuova MINI elettrica a ruote alte, ma più piccola

Con la MINI Full Electric a tre porte i numeri sono destinati a crescere, anche perché arriveranno nuovi modelli.

Due crossover EV: una sarà la versione a batterie della nuova Countryman (che avrà anche modelli a motore termico), ma l’altra sarà totalmente inedita, un SUV tascabile elettrico, intorno ai 4 metri di lunghezza.

Il test di MINI Countryman restyling