GTO Engineering, società d'ingegneria britannica che con il nome che si ritrova non può che essere specializzata in Ferrari, ha rivelato attraverso qualche immagine teaser il suo ultimo progetto: una sportiva sotto i 1.000 kg che celebri l'automobilismo degli anni '60 attraverso un'ingegneria moderna e ispirata al motorsport.

MATERIALI LEGGERI PER DIMINUIRE IL PESO, COME IN F1

Interamente realizzata artigianalmente, la nuova vettura si chiamerà Moderna e verrà commercializzata sotto il marchio GTO Engineering. La struttura di Moderna sarà caratterizzata da un telaio tubolare in acciaio più ulteriori telaietti in alluminio leggero ad alta resistenza, mentre il corpo vettura principale sarà realizzato in una fibra di carbonio già in uso nella F1. Per risparmiare peso, l'alluminio ricoprirà anche cofano e portiere.

STILE ANNI '60, A SPINGERLA CI PENSA UN V12

Lo stile, come si evince dai rendering, sarà quello di una macchina sportiva anni '60 - palesemente ispirata alla 250 GTO -con tocchi derivati dal mondo delle corse in modo da attrarre maggiore clientela. Un esempio in tal senso sono le sospensioni indipendenti a tutto tondo e le ruote di grande diametro che ospitano un impianto frenante potente e leggero allo stesso tempo. Ma quello che vedranno gli occhi di clienti e appassionati sono le caratteristiche forme tradizionali dell'epoca, come il tetto a doppia bolla e le prese d'aria poste su cofano e passaruota. La componentistica più recente e di certo non risalente agli anni '60 è invece testimoniata dai fari a LED e dall'impianto di scarico anch'esso moderno, senza dimenticare l'elettronica. Ad alimentare la Moderna sarà un V12 a 4 alberi a camme sviluppato dalla stessa GTO Engineering.

La gamma Ferrari: consulta il listino completo di Auto!

Ai clienti verranno propste molte opzioni di vernice, finiture e accessori, oltre alla possibilità di regolare i componenti principali come le sospensioni e le opzioni del cambio. Ogni vettura sarà costruita a mano nel Regno Unito.