Tutte le storie hanno una fine. Quella della Pagani Huayra Roadster è arrivata alla sua naturale conclusione dopo 3 anni di vita e l’ultimo suo avvento, il modello numero 100, uscito dalle linee di produzione della Casa di San Cesario sul Panaro.

Un momento speciale, da ricordare per il facoltoso e fortunato proprietario, ma anche per la Pagani stessa, che l’ha voluto celebrare con un video pubblicato sui propri canali social, lasciando alla voce dell’anonimo possessore la descrizione del gioiello.

Pagani Imola, bolide da oltre 800 cavalli

Tutta nera e con la pinna

Un cliente che si è appassionato ai bolidi emiliani quando, per la prima volta, vide una C12 in un concessionario ad Hong Kong. La passione generò allora un desiderio, soddisfatto “solo”  adesso e in grande stile.

L’ultima Pagani Huayra Roadster è stata voluta con il carbonio a vista, tinto dalla tonalità nera Mamba Black, ma a rendere meno cupi e cattivi i toni cromatici della vettura ci pensano gli interni gialli in contrasto. Pagani è un atelier, realizza a mano ogni singolo pezzo su specifiche richieste degli acquirenti, quindi non ne esiste uno uguale a un altro e su questa è stato aggiunto un dettaglio che la rende ancora più unica: una pinna sopra i 4 terminali di scarico che ricorda quella dorsale di uno squalo, ma che in realtà è un tributo alla Zonda Tricolore.

Sotto il cofano, invece, il protagonista è sempre lui il V12 bi-turbo AMG da 754 cavalli.

Il valore di questo gioiello, oltre a essere difficilmente quantificabile, è destinato a salire. Infatti, di base, la Huayra Roadster parte da 2,28 milioni di euro, ai quali vanno aggiunti optional e personalizzazioni, ma se si tiene conto anche della sua esclusività, la 100, l’ultima delle serie, il prezzo sarà ancora più eccezionale tra qualche anno, quando i collezionisti partiranno alla sua caccia.

La penultima

Ma è veramente “l’ultima”? Difficile dirlo, perché come le band rock che, dopo il ritiro dalle scende, tornano sempre per un nuovo concerto o un nuovo disco di inediti, Horacio ci ha abituati a dare una seconda vita ai suoi modelli, tirando fuori dal cilindro serie speciali ancora più esclusive, così come è accaduto alla Zonda e alle sue discendenti.

Di sicuro c’è che l’hypercar Huayra sì esce di scena, ma si prepara a tornare sul palco con un bis. Infatti, la Huayra R, la versione più estrema da 900 cavalli è quasi pronta per debuttare nel 2021.