Il Gruppo Daimler sempre più vicino alla Cina. Stavolta non per l’importanza cruciale del mercato, ma per accordi con Geely (che possiede il 10% di azioni di Daimler, come l’altra cinese Baic) relativi allo sviluppo di una nuova serie di motori a benzina.

Geely punta anche ad Aston Martin

La notizia ha mosso le acque in Germania, Mercedes punta chiaramente a contenere le spese in questi anni dove ingentissime somme sono destinate allo sviluppo delle auto elettriche senza la certezza di ritorni a breve termine. 

L’accordo prevede lo sviluppo in Germania di motori da parte della Stella e tre punte, che li assemblerebbe per il Vecchio Continente, mentre in Cina della produzione di starà a Geely.

Il primo pensiero va alla ormai storica sinergia con Renault, che ha portato alla realizzazione comune del 1.3 turbo benzina, adottato da vetture di entrambe i Gruppi e quella del 1.5 Diesel francese finito su tutte le Mercedes compatte.

Dovrebbe essere un cambio di rotta storico: il pendolo punta a Oriente.

BAIC, derby con Geely per Daimler