Nome altisonante e… cinematografico per un grande ritorno sui circuiti di Formula Uno: la Aston Martin sarà la nuova Safety Car del Mondiale 2021 e si alternerà alla tradizionale Mercedes. Il Marchio britannico, da sempre al servizio dell’agente segreto più famoso della letteratura e della pellicola d’azione, sta per fare ritorno nelle gare per monoposto e presenterà anche il proprio team di piloti.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il nostro listino

ASTON MARTIN INSIEME A MERCEDES

Secondo le indiscrezioni, Mercedes conserverà la fornitura della medical car, ma farà un passo indietro per quanto riguarda la Safety Car che nel 2021 dovrà coprire la bellezza di 23 gran premi. Il contratto esclusivo della Casa della Stella con la Formula Uno perdura dal 1996 e ha visto il servizio della AMG C36 prima e della AMG GT R in seguito; Aston Martin si inserirà alternandosi alla tedesca per un numero ancora non precisato di gare. La Casa britannica ha già accordi con Mercedes a livello tecnico – si pensi all’attuale Racing Point che riprende molto dalla Mercedes 2019 – e azionario. Toto Wolff, team principal di Mercedes, ha acquistato una quota di Aston Martin e il Marchio ha annunciato che aumenterà la propria partecipazione in Aston Martin al 20%.

IDEATA NEL 1973

La storia della Safety Car inizia con il pilota tedesco Herbert Linge, suo ideatore, e debutta nel Gp del Canada nel 1973. Solo dal 1992, però, l’auto viene introdotta come elemento fisso delle competizioni. Oggi è tempo di scrivere una nuova storia targata Aston Martin e, viaggiando con la fantasia, potremmo immaginare un futuro film di James Bond in un’avventura tra i cordoli e l’asfalto rovente.

Aston Martin Vantage, Revenant restituisce il volto classico