Nella rubrica “Pareri a confronto” sul numero di AUTO in edicola il tema del dibattito è quello della sicurezza. È giusto frenare le auto moderne limitando la loro velocità massima, come ha fatto Volvo? Un argomento divisivo che ha visto contrapporsi Andrea Levy, organizzatore del MiMo e appassionato di automobili, convinto che questa soluzione possa portare numerosi benefici, e Dindo Capello, ex pilota dal curriculum unico che invece ritiene non sia giusto prendere una simile decisione in modo arbitrario.

Limite di velocità: giusto frenare le auto moderne?

Opinioni contrastanti

Oltre alle due opinioni (che potete leggere in forma completa sul numero 12 di AUTO) abbiamo chiesto a voi, tramite un sondaggio, cosa ne pensavate. È giusto limitare la velocità delle auto moderne? Il fronte più compatto si è rivelato essere quello del no, con quasi tre quarti dei voti. In particolare, oltre la metà dei votanti ritiene che il limitatore sia inutile in quanto “gli incidenti avvengono per distrazione”, mentre un altro 20% è contrario in quanto le auto moderne sono molto più sicure di quelle del passato. Sul fronte del sì la motivazione più gettonata è invece quella relativa al fatto che le strade non sono piste, ed è pericoloso aumentare la velocità quando l'asfalto non è in buone condizioni”, mentre un 7% dei votanti pensa che la velocità possa uccidere e che quindi sia giusto mettervi un freno.

Tanti i commenti che avete lasciato sulla nostra pagina Facebook su questo tema così attuale. “Prima di migliorare le auto andrebbero migliorate le abilità e l'attenzione delle persone” scrive un utente. “Invece di insegnare realmente a guidare auto e moto si costruiscono mezzi a prova di incapace” fa eco un altro lettore. “In Germania, dove per lunghi tratti non ci sono limiti, i decessi sono diminuiti – si legge in un altro commento – I limiti vanno tolti o ripensati, se ci sono le condizioni”.

Molti anche i commenti a favore della limitazione, che comunque permette di raggiungere, come nel caso dei 180 km/h di Volvo, velocità elevate. Il limitatore “non mi servirebbe perché è una velocità che in auto non raggiungo” osservano alcuni utenti. “La mia è autolimitata a 180 km/h, ma non sento il bisogno di andare oltre – testimonia un lettore – alla fine si consuma molto di più, e non si guadagna tempo.... Pressoché unanime per i commentatori è l'idea che si debba investire sulla sicurezza anche a basse velocità e che l'attenzione, la reattività e il senso di responsabilità degli automobilisti possano fare la differenza.

Mazda MX-30, elettrica a 5 stelle secondo i test Euro NCAP