Volkswagen Tiguan R prepara l'uscita sul mercato

Volkswagen Tiguan R prepara l'uscita sul mercato

Ordini aperti in Germania per il Tiguan più potente, da 320 cavalli. Andrà su strada nei primi mesi del 2021

di Redazione

26 novembre 2020

Volkswagen calca la mano sulla R, le alte prestazioni portate in strada dapprima con T-Roc, poi con le novità Tiguan R e Golf R in questo 2020. Una trattazione che non si esaurirà e vedrà il prossimo anno il lancio di Golf Variant R.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

Prossimi mesi nei quali il suv di segmento C andrà su strada con il carico di cavalli e sportività del motore 2 litri da 320 cavalli e 420 Nm di coppia. Indica quello che sarà il posizionamento a listino, perlomeno in Germania, aspettando l’ufficializzazione dei prezzi per il mercato italiano (dove sono iniziate le prime consegne del Tiguan restyling): sulle Autobahn si può ordinare a 56.700 euro, soglia da full optional, che lascia appena la possibilità di integrare la dotazione con i cerchi da 21 pollici, design Estoril, in luogo del set da 20 pollici, nonché lo scarico in titanio Akrapovic.

Un’indicazione di prezzo destinata, una volta sul mercato italiano a posizionarsi sui 60 mila euro, considerate anzitutto le differenti tassazioni iva (19% contro 22%).

4Motion con torque vectoring

I contenuti tecnici applicati a Tiguan R sottolineano soprattutto l’evoluzione della trazione integrale 4Motion, con frizione multidisco per la ripartizione della coppia tra anteriore e posteriori. Grazie al R-Performance Torque Vectoring, il suv trasferisce in modo variabile la coppia tra le ruote posteriori, lo fa grazie all’impiego di una seconda frizione multidisco, oltre quella destinata a variare il trasferimento di coppia anteriore:posteriore.

Sfoglia il listino Volkswagen: tutti i modelli sul mercato

Detto dell’assetto con ammortizzatori adattivi di serie e controllo elettronico DCC, Volkswagen Tiguan R dichiara prestazioni elevate in particolare in accelerazione, abbatte il muro dei 5 secondi (4”9) sullo 0-100 km/h mentre la velocità è autolimitata a 250 km/h. Dal Digital Cockpit, strumentazione digitale configurabile, si avrà accesso al cronometro dal quale “prendere i tempi” nell’utilizzo in pista.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi