Si chiude con oltre il 99% dei voti favorevoli l'assemblea straordinaria di FCA e PSA per la nascita di Stellantis. Oggi infatti gli azionisti del gruppo francese e di FCA sono stati chiamati a esprimere il loro parere definitivo sulla fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e Peugeot. Procedura avviata già da mesi e che dopo aver superato numerosi ostacoli (tra cui le riserve della Commissione Europea per la concorrenza) sta finalmente per concludersi. Dopo oggi, per rendere operativa la nuova società mancheranno solo alcune formalità e la quotazione sui mercati azionari.

“Stellantis nasce con le migliori condizioni e sulle basi migliori” ha affermato il presidente del consiglio di sorveglianza di PSA, Louis Gallois, dopo la votazione che ha deliberato con larghissima maggioranza la nascita di Stellantis. I voti favorevoli in casa Peugeot hanno infatti raggiunto il 99,85%, mentre nell'assemlea parallela di FCA sono arrivati al 99,15%. Un entusiasmo condiviso anche dal nuovo CEO dell'azienda, Carlos Tavares, che ha parlato di oggi come di un momento storico. Favorevoli intanto i mercati: sia FCA che PSA guadagnano oltre il 2% nella giornata odierna.

Nascita Stellantis, Tavares: "Emozionato ed eccitato, saremo all'altezza delle sfide"

Ruolo di primo piano

"Vogliamo avere un ruolo di primo piano nel prossimo decennio – ha commentato John Elkann, presidente di FCA e della nuova Stellantis - che ridefinirà la mobilità   proprio come hanno fatto i nostri padri fondatori con grande energia negli anni pionieristici. Stiamo vivendo un'epoca di profondi cambiamenti nel nostro settore, caratterizzata da una rapidita' e un'intensita' paragonabili soltanto a cio' che accadde alle sue origini, alla fine del diciannovesimo secolo.

I nostri padri fondatori hanno dato vita a imprese in grado di resistere alla prova del tempo, e capaci di essere all'altezza delle sfide lanciate dal mercato. Imprese che hanno saputo innovarsi, adattarsi ai tempi e alle esigenze dei loro clienti. Questo è ciò che ci ha spinto a creare Stellantis e che continuerà a ispirarci mentre andremo avanti a costruire sulle fondamenta poste da questa fusione" ha concluso Elkann.

"Stellantis avrà un ampio portafoglio di Marchi iconici - ha aggiunto Mike Manley, CEO di FCA dopo la scomparsa di Sergio Marchionne e destinato a occuparsi delle attività americane del nuovo grande gruppo - Sto parlando di Marchi come Jeep, Peugeot, Fiat, Opel, Ram, Citroen e Maserati, solo per citarne alcuni. Quasi tutti i Marchi delle due aziende sono in circolazione da oltre 75 anni, e in alcuni casi da più di 120 anni, ognuno con forti radici nazionali e, in alcuni casi, una portata globale».

FCA-PSA annunciano il Cda di Stellantis