Lamborghini Siàn

In dialetto bolognese il suo nome significa “fulmine”. Un nome che le calza a pennello, e non solo per le prestazioni: questa hypercar infatti è la prima Lamborghini ibrida, realizzata in appena 63 esemplari in versione coupé più altri 19 in variante roadster. Dedicata a Ferdinand Piëch, scomparso pochi giorni prima della presentazione di questa vettura, la Siàn monta il V12 da 6,5 litri della Lamborghini Aventador adeguatamente rivisto e abbinato a un motore elettrico a 48 Volt da 34 cv. Un piccolo aiuto, che basta a sfondare il muro degli 800 cavalli complessivi (819, per l'esattezza).

Questa belva made in Italy costa circa 3 milioni di euro.

Ducati Diavel 1260 Lamborghini, omaggio alla Sián